“Castelli e Pievi”

Museo dell’Emigrazione – Castello di Lusuolo

Museo dell’Emigrazione – Castello di Lusuolo

Il Museo dell’Emigrazione della Gente di Toscana è nato nel 2004 dalla collaborazione tra il Centro di Documentazione dell’Emigrazione operante presso la Comunità Montana della Lunigiana, la Regione Toscana, il Consiglio dei Toscani all’Estero e il Comune di Mulazzo con l’obiettivo di conoscere e valorizzare il fenomeno dell’emigrazione toscana nel mondo. Il Castello di Lusuolo…

Museo di Storia Naturale – Fortezza della Brunella

Museo di Storia Naturale – Fortezza della Brunella

Il Museo, inserito nell’edificio centrale della Fortezza della Brunella, è articolato in quattro sale espositive, riallestite nel 1997, che offrono una descrizione completa e innovativa del paesaggio lunigianese, incentrando l’attenzione del visitatore sul rapporto tra le attività umane della civiltà agro-silvo-pastorale e le risorse naturali. E inoltre presente una biblioteca scientifica consultabile durante gli orari…

Castello di Malgrate- Villafranca in L.na

Castello di Malgrate- Villafranca in L.na

Per secoli al centro delle vicende militari lunigianesi il castello di Malgrate, costruito in posizione strategica come cerniera fra Bagnone, Villafranca e Filattiera, fu per secoli legato (assieme a Filetto) ai Malaspina dello spino fiorito. Il castello, munito di un formidabile mastio cilindrico utile al controllo di tutto il lato destro della vallata, dopo essere…

Castello dell’Aquila di Gragnola- Fivizzano

Castello dell’Aquila di Gragnola- Fivizzano

Il Castello dell’Aquila domina dall’alto di un colle il borgo medievale di Gragnola nel comune di Fivizzano. Le origini dell’insediamento fortificato sul colle sono da correlare al controllo sui transiti medievali che dal centro Europa raggiungevano Roma, incrociandosi in corrispondenza del nodo viario di Gragnola. Secondo alcuni storici Gragnola sarebbe Forum Clodi, località riportata nel…

Castello Malaspina di Fosdinovo

Castello Malaspina di Fosdinovo

Il Castello, feudo di uno dei rami dei Malaspina del Ramo Fiorito dal XIV al XVIII secolo, riveste una notevole importanza oltre che storica, anche, e soprattutto, architettonica. La costruzione dell’imponente fortezza, che si fonde incredibilmente con la roccia arenaria tanto da farla sembrare scolpita nella pietra viva, ebbe inizio nella seconda metà del XII…

Castello del Piagnaro- Pontremoli

Castello del Piagnaro- Pontremoli

Come un’appendice muraria che si protrae dal borgo fortificato di Pontremoli verso l’Appennino, il Castello del Piagnaro controllava le strade che, scendendo dai valichi appenninici, conducevano in Val Magra. Imperatori, re e condottieri cercarono nel tempo di assicurarsi il possesso di Pontremoli e del suo Castello. Così fin dai primi secoli del basso medioevo Pontremoli,…

Pieve di Pognana- Fivizzano

Pieve di Pognana- Fivizzano

La pieve di Pognana si trova lungo la sponda sinistra del torrente Rosaro, da dove si gode uno splendido panorama naturale e una vista del castello della Verrucola. La chiesa venne ricordata per la prima volta nel 1137, citata tra le dipendenze del monastero di San Prospero di Reggio Emilia. Sorse probabilmente su una piccola…

Pieve di Offiano- Casola

Pieve di Offiano- Casola

La pieve di Offiano si trova in una cornice suggestiva, in una pianura circondata dall’Appennino tosco-emiliano e dalle Alpi Apuane. Oggi la pieve ha perso la sua originale struttura romanica e si presenta come un’opera barocca, a causa della ristrutturazione subita verso la metà del XVIII secolo. Situata lungo una variante della Via Francigena, verso…

Pieve di Vendaso- Fivizzano

Pieve di Vendaso- Fivizzano

Lungo la SS 63 che sale al passo del Cerreto, antico passo dell’Ospedalaccio, lungo una variante della Via Francigena, si erge la pieve di San Paolo, La sua forma architettonica, triabsidata e costruita con bozze di calcare bianco, testimonia gli influssi lombardi e toscani. All’interno, la copertura è a capriate e le navate sono delimitate…

Pieve di Crespiano-Comano

Pieve di Crespiano-Comano

La pieve di Santa Maria Assunta a Crespiano aveva in origine un impianto romanico, trasformato nei secoli a causa di successive restaurazioni e cambiamenti. Le numerose modificazioni subite dalla pieve riguardarono il soffitto, originariamente a capriate, oggi a volte a crociera, che richiesero l’innalzamento dei muri laterali e un consolidamento portato a termine con contrafforti…

Go Top