La Lunigiana a “Vita all’Aria Aperta 2019”

Dal 1 al 3 Febbraio presso “IMM/ CarraraFiere” di Marina di Carrara si terrà la terza edizione di “Vita all’Aria Aperta”, la rassegna dedicata al turismo outdoor e alle vacanze en plein air, nata dall’unione fra Tour.it e TOURismo in Libertà. La novità principale di questa edizione sarà lo spazio dedicato al marketing territoriale con approfondimenti e workshop su i percorsi turistici, i cammini e i territori.

E’ la giusta occasione per presentare il neonato ambito territoriale turistico “Lunigiana”, frutto della proficua collaborazione fra gli enti pubblici, Regione Toscana e Unione dei Comuni, e i portatori di interesse nel settore , Associazione Operatori Turistici della Lunigiana in primis. All’interno della manifestazione sarà presente uno stand di 40 mq dove saranno presentate le attrattive e le proposte di itinerari, presentate da Sigeric, Farfalle in Cammino e AlterEco, nonchè i migliori prodotti tipici del territorio con Slow Food Lunigiana. Inoltre domenica alle ore 11.45 ci sarà una conferenza di approfondimento sull’offerta turistica dell’ambito.

“Finalmente abbiamo la possibilità di presentare la Lunigiana come territorio unito- commenta Giovanna Zurlo, presidente dell’Associazione Operatori Turistici- ringraziamo l’Unione dei Comuni e la direzione fieristica per l’opportunità che ci viene offerta di promuovere tutte le attrattive turistiche e le eccellenze produttive della nostra terra. Crediamo che l’ambito turistico sia la formula ideale per valorizzare l’ intera Lunigiana e l’Associazione che presiedo, oltre ad essersi fatta promotore di questa richiesta è pronta a collaborare e ad offrire le esperienze e le professionalità che ha al suo interno. La partecipazione congiunta a questo importante evento è il punto di partenza per una nuova realtà che vuole puntare sul turismo!”

Il delegato al turismo dell’Unione dei Comuni della Lunigiana è Carletto Marconi, sindaco di Bagnone, che si sta adoperando, in costante contatto anche con l’Associazione Operatori Turistici, dare operatività all’ambito e poter sfruttare il primo possibile tutte le interessanti opportunità che questa nuova realtà offre.