Tutte le date dei Falò della Lunigiana

Le sue radici affondano nella storia e negli antichi riti pagani di questa terra, ma la tradizione dei falò è ancora viva in Lunigiana! Lo sanno bene a Pontremoli dove, in ricordo delle antiche divisioni fra ghelfi e ghibellini, si fronteggiano i bianco-azzurri di San Nicolò, pro papato, e i bianco-rossi di San Geminiano, sostenitori dell’imperatore. I primi accendono il loro falò ogni 17 Gennaio nei pressi di Porta Parma  nel greto del fiume Magra, mentre i rivali incendiano la loro pira il 31 Gennaio, al Ponte della Cresa lungo il torrente Verde. Chi vince? Lo decideranno i pontremolesi stessi durante lunghe discussioni che animeranno i bar e le locande della città nei giorni successivi.

I falò non nascono solo da rivalità politiche, ma sono l’eredità di antichi riti ancestrali che nel cuore dell’inverno con la luce di un grande fuoco incitavano il sole a riprendere il suo vigore e riportare la bella stagione. La tradizione contadina del nord Italia vede nel giorno di Sant’Antonio quello più indicato,quando si vedono i primi timidi segnali di risveglio, come indica il proverbio lunigianese “P’r San’Anton, n’ora bon..  sull’allungarsi delle giornate. A Mulazzo il 20 Gennaio in onore di questa  usanza sarà acceso un grande falò.

 

Ecco tutte le date dei falò in Lunigiana